La sicurezza è innanzitutto prevenzione: questa formazione analizza le principali situazioni di sinistrosità stradale e i comportamenti più a rischio.

A questo provvede la speciale teoria che si basa su oltre trent’anni di esperienza nel settore e oltre 200 video di errori di guida dei nostri allievi patrimonio del nostro archivio.

Ma la sicurezza al volante si basa anche sulla capacità di reagire di fronte all’emergenza e questo corso insegna le tecniche di base della guida sicura riproducendo nel Centro di Guida Sicura le principali situazioni di pericolo e gli imprevisti che la strada a volte ci costringe ad affrontare.

Sviluppa inoltre nel guidatore una precisa valutazione delle velocità, degli spazi di arresto relativi alle stesse e della difficoltà di guida in condizioni di aderenza critiche su bagnato.

Scopri come puoi proseguire la tua esperienza di guida con i corsi BMW Driving Experience
  • TEORIA. Interattiva e multimediale. Principi di aderenza e caratteristiche dei pneumatici. Analisi delle dinamiche del veicolo. Trazione. Tecniche di guida, traiettorie, perdite di aderenza, sottosterzo, sovrasterzo, tecniche di frenata, sistemi elettronici di ausilio alla guida. Posizione di guida e tecniche di sterzata. Pneumatici, pressioni, run flat e winter. Situazioni di guida in condizioni difficili: neve, aquaplaning, pioggia, ghiaccio, nebbia, traffico. La guida in autostrada, in città e su strade statali. Situazioni di pericolo nel traffico e comportamenti a rischio. EcoDriving, veicoli elettrici e plug in hybrid. Proiezione e analisi di filmati dal nostro archivio esperienze. Training in aula e feedback sui contenuti trasmessi.
  • FRENATA DI EMERGENZA. Si svolge su fondo bagnato e a basso coefficiente di aderenza: a 80 Km/h si frena di fronte a un ostacolo improvviso ma, non riuscendo a fermarsi nei pochi metri disponibili, occorre anche cercare di evitarlo durante la fase di frenata. Questo esercizio insegna a sfruttare a fondo il potenziale frenante dell’auto e a ottenere dall’ABS i minori spazi d’arresto.
  • SOTTOSTERZO STEERING PAD. Un cerchio di 80 mt di diametro con asfalto scivoloso e irrigato ci permette di lavorare sulle perdite di aderenza dell’asse anteriore: quindi sul sottosterzo in inserimento, in percorrenza e in accelerazione.
  • SOVRASTERZO CON SKID CAR. Lo skid car permette di ottenere improvvise perdite di aderenza sull’asse posteriore anche a bassa velocità. Questo permette di affrontare queste situazioni con minore stress emotivo, allenarsi al controllo e abituarsi sia alla manovra di controsterzo che alla tecnica di controsterzata più idonea.
  • EVITAMENTO OSTACOLO**. Bisogna evitare un ostacolo improvviso costituito da una barriera d’acqua comandata dall’istruttore con un radiocomando: occorre un colpo deciso di sterzo per evitare l’ostacolo ma bisogna poi controllare il veicolo divenuto instabile durante il successivo riallineamento.

**  Questo esercizio può essere sostituito da un percorso “Handling”.

Se desideri avere più informazioni su questo corso, scrivici e ti risponderemo quanto prima.

    RICHIEDI INFORMAZIONI

    *Campi obbligatori

    In riferimento ai punti indicati nell'informativa acconsento a:

    Ricezione di comunicazioni promozionali da parte di GuidarePilotare s.r.l.
    SiNo

    Studio, analisi e profilazione delle mie esigenze sulla base dei dati inseriti